By / 7th luglio, 2016 / Informazioni turistiche / No Comments

Sicuramente a nessuno è sfuggito il fascino della volta stellata che può essere ammirato durante le notti d’estate quando ci si trova in montagna. Il cielo buio ed il numero infinito di stelle che lo riempiono assume un risalto maggiore perchè solitamente si è lontani dai centri abitati e dalle fonti di inquinamento luminoso.
L’astronomia è una materia difficile ma molto affascinamente che porta la nostra mente verso l’ignoto, stare con il naso rivolto all’insù ti proietta in una dimensione infinita. In Valtellina ci sono molti astrofili che studiano la materia ed esplorano gli spazi infiniti del cielo, la loro passione ha permesso di dare vita ad alcune realtà che si sono concreatizzate nella realizzazione di piccoli osservatori astronomici dotati di attrezzature  che vanno oltre le normali possibilità di un singolo appassionato.

Gli osservatori sono gestiti da volontari che effettuano visite guidate durante le quali  viene proposta una  introduzione teorica al mondo dell’astronomia e degli strumenti di osservazione, oltre che alla possibilità di osservatore di prima persona le stelle dal telescopio.

Ponte in Valtellina – Osservatorio Astronomico G. Piazzi

SONY DSC

L’idea di un osservatorio astronomico in provincia di Sondrio nasce nel 1997 da un piccolo gruppo di appasionati, riuniti nell’allora neonata Associazione Astrofili Valtellinesi (da qui AAV).
Dopo lunghe ricerche l’AAV trovò nel comune di Ponte in Valtellina il luogo ideale per realizzare il progetto avendo dato i natali all’illustre astronomo Giuseppe Piazzi legando il paese all’astronomia.

L’osservatorio Astronomico Giuseppe Piazzi consta di una cupola in acciaio zincato, del diametro di 4,5 metri, realizzata dalla ditta “Gambato” di Scorzé (VE) ed ospita un telescopio riflettore con apertura di 50 cm realizzato dalla ditta “Officina Stellare” di Thiene (VI).
Il telescopio è sostenuto da una montatura equatoriale alla tedesca della ditta “10MICRON-astro technology” di Caronno Pertusella (VA).

Le visite cominciano con una conferenza di tema astronomico generale e/o su oggetti che potranno essere osservati in serata con i telescopi dell’osservatorio.
Le visite proseguiranno in cupola e dopo una breve introduzione alle attrezzature della struttura, si terranno delle osservazioni guidate degli oggetti più spettacolari della serata.
Di norma le serate vengono programmate nella settimana di primo quarto della Luna, in modo che essa non illumini troppo il cielo non permettendo le visioni degli oggetti più deboli, ma che ci permetta di osservare lo spettacolo dei suoi crateri, catene montuose e mari.

http://www.osservatoriopiazzi.it

Osservatorio Astronomico Valmalenco

100_769

L’Osservatorio ValMalenco (OVM) è nato da un’iniziativa privata di un piccolo gruppo di amici astrofili che col patrocinio del Comune di Chiesa in Valmalenco hanno dato vita a questa piccola perla.

L’Osservatorio, costruito a partire dall’estate 2011, vede ora due delle tre cupole previste perfettamente automatizzate ed operative. Il completamento del progetto, con una terza ed ultima cupola, si effettuarà non appena raggiunta la necessaria copertura finanziaria.

Vengono organizzate serate a tema sia di carattere divulgativo-teorico, presso il centro servizi di Chiesa Valmalenco, sia serate osservative sul campo, con visione e riprese degli oggetti celesti direttamente in Osservatorio.

L’OVM è situato in alta Valmalenco, a 1670 m di quota in località Braciascia-San Giuseppe (SO), nel cuore delle Alpi Retiche ed ai piedi della Maestosa Testata della Valmalenco.

Link al sito OVM: http://www.cieloinvalmalenco.it/