By / 9th luglio, 2017 / Mangiare e Bere / No Comments

La Bresaola, la carne essicata IGP 100% made in Valtellina

La Bresaola , il tipico salume valtellinese è ormai conosciuto in tutto il mondo grazie anche alle sue proprietà dietetiche. In realtà la bresaola un tempo detta “brisaola” era il prodotto ottenuto dalla salagione e dall’essicazione di pezzi di carne, un metodo che allora permetteva così la conservazione dell’alimento anche per periodi lunghi. La produzione della bresaola rimane circoscrittta all’ambito familiare fino ai primi dell’ottocento, mentre negli anni successivi la produzione del salume aumenta ed arriva a varcare i confini nazionali per essere esportata in Svizzera ed oggi anche nel resto del mondo. Si parte dalla scelta delle parti migliori della coscia del manzo punta d’anca e magatello ai quali vengono aggiunti aromi naturali e in seguito sottoposti a particolari variazioni di temperatura che permettono l’essicazione del prodotto.

Le tecniche di lavorazione che negli anni sono sempre migliorate, il clima e la particolare conformazione della nostra valle danno origine a questo salume nutriente, povero di grassi, ma dal sapore davvero unico.

Oggi la Bresaola della Valtellina vanta il marchio comunitario di Indicazione Geografica Protetta conferito ai produttori della provincia di Sondrio che si attengono al rigoroso disciplinare.

Diversi sono i modi di poterla gustare: semplicemente con del pane di segale oppure con olio e limone, involtini di bresaola e caprino o ancora bresaola con scaglie di grana, rucola e porcini. E’ possibile trovarla tra gli ingredienti di diversi primi piatti: dalle crespelle con bresaola e fonduta di formaggio al risotto al vino rosso e bresaola, o anche in un semplice piatto di pasta con crema di parmigiano e bresaola. Non ultimo in tutte le pizzerie della zona è impossibile non trovare la pizza con la bresaola.

Insomma,se ancora non la conoscete non vi resta che provare!


Leave a Comment